DIVENTA SOCIO

Il progetto di Biella

Il progetto di Biella

A Biella abbiamo ribaltato il paradigma: non sono i bambini a venire nel nostro centro quando presentano difficoltà, siamo noi ad andare da loro, nelle scuole, per potenziare il loro apprendimento.


Le sessioni di tutoring con i bambini che presentano difficoltà di apprendimento sono molto importanti: aiutano questi bambini a superare i loro problemi e tornare a guardare con fiducia al futuro. Ma c'è un limite al numero di bambini che si possono seguire con questo sistema. E il nostro obiettivo è raggiungere tutti i bambini.

Per questo abbiamo ribaltato il paradigma. Invece di aspettare che un bambino in difficoltà venisse da noi, siamo andati noi nelle scuole a insegnare la matematica con le più aggiornate conoscenze scientifiche sull'apprendimento dominio specifico. Del resto queste conoscenze possono migliorare tutti i bambini, non solo quelli in difficoltà.

Così siamo diventati il primo progetto in Italia ad applicare queste conoscenze su larga scala. Un grande laboratorio per testare e misurare l'impatto di queste conoscenze su un intero territorio.

Il laboratorio si chiama "Biella Cresce con la matematica" e consiste in un ciclo di 20 incontri da un'ora ciascuno da svolgere durante l'anno scolastico nelle classi seconda primaria.

La scelta della classe seconda è stata strategica: statisticamente è in terza che si riscontrano le prime difficoltà gravi che possono portare a diagnosi di discalculia che potrebbero essere per la maggior parte evitate con una didattica dominio cognitivo specifica. 

I 20 incontri sono portati avanti da un tutor dell'apprendimento qualificato. Negli anni abbiamo finanziato la formazione di cinque tutor che grazie a Biella Cresce hanno acquisito professionalità ed esperienza.

Gli incontri si svolgono in classe, insieme all'insegnante e in accordo con il dirigente e i genitori. Tutto il percorso viene presentato ad inizio anno in un incontro pubblico come quello che puoi vedere in questo video.

 

L'intero percorso viene misurato con strumenti scientifici che servono per impostare un potenziamento sulla base delle difficoltà di ciascuna classe, monitorare l'evoluzione degli apprendimenti a metà e fine percorso e verificare che, a distanza di un anno, i risultati ottenuti siano mantenuti.  

I dati raccolti in forma anonima contribuiscono all'avanzamento della ricerca nel campo della psicologia cognitiva.

I diplomi consegnati ai bambini al termine dei potenziamenti

I risultati di questo percorso sono straordinari. 

  • I parametri insufficienti sono scesi di oltre il 90%. Questi sono indicatori delle difficoltà di apprendimento e diminuirli significa ridurre il rischio di false diagnosi di discalculia.
  • Le valutazioni massime sono aumentate di circa il 50%. Questa è la testimonianza che anche i bambini senza difficoltà migliorano sensibilmente se viene applicata una didattica dominio cognitivo specifica.
  • Più del 95% dei bambini è migliorato già dopo 10 incontri.

Nella pagina dedicata ai risultati abbiamo riportato i numeri più aggiornati.

Ecco alcune testimonianze che ci hanno rilasciato i genitori dei bambini che hanno partecipato a Biella Cresce con la matematica.

" Mia figlia ci raccontava cosa veniva svolto in classe. Si è mostrata interessata al progetto, contenta. La vedo più serena in matematica, più sciolta, più sicura. Ha imparato ad apprezzarla. "

Ora quando mio figlio parla della matematica è coinvolto e motivato, mentre all'inizio sosteneva di 'odiarla'! Invita anche noi genitori a fare i calcoli! "

 

" Mi sono accorta che mia figlia aveva meno timore di sbagliare e si è velocizzata nel fare i calcoli. È assolutamente serena nel parlare di matematica. "

" Mia figlia ci ha parlato del progetto a casa: la matematica già le piaceva ma adesso è ancora più entusiasta di prima quando deve svolgere delle operazioni. "

 

Restiamo in contatto!

Iscriviti alla newsletter, ti aggiorneremo sulle nostre attività.